Il Torrente Leale

Torrente Leale 1

Torrente Leale 2

 

Il torrente Leale ha origine dalle pendici del monte Cuar e Flagel e, dopo aver percorso una valle tortuosa ricoperta da una fitta vegetazione boschiva, sfocia poco a nord dell’abitato di Avasinis.

Il torrente può essere suddiviso in due parti, ciascuna delle quali con precise caratteristiche geo-morfologiche, ambientali e faunistiche.

La prima, la più a monte, è impervia e pericolosa, la seconda, che ha inizio dal Canale Sade sino alla confluenza con il Tagliamento, è invece molto più agibile e “tranquilla”.

Il fondovalle, molto vario e interessante dal punto di vista paesaggistico, è percorribile solo a tratti, verso la foce del torrente, dove il letto presenta numerose pozze d’acqua, e alle sorgenti, prima che il corso s’insinui in una profonda fossa.

Nella zona sono numerosi i fenomeni carsici.

Tra questi spiccano la grotta denominata “risorgiva di Eolo” (poco prima della Val di Bos, sulla strada che porta da Avasinis a Pra di Steppa) e quella nominata “risorgiva del Col del Sole” (a sud del cimitero di Avasinis) che danno luogo, nei periodi di forti precipitazioni piovose, a spettacolari cascate.