Ogni luogo è diverso, è molto più di una semplice superficie geografica: rappresenta e include la storia delle comunità, la memoria singola e collettiva, relazioni, avvenimenti, valori, fatti numerosi e complessi che ne hanno creato i paesaggi e quel carattere che lo distingue da tutti gli altri.

 

L’Ecomuseo della Val del Lago, nell’ambito delle attività ecomuseali, intende avviare un lavoro di conoscenza e studio del territorio attraverso la partecipazione attiva dei suoi abitanti. Le comunità locali infatti, rappresentano, nella logica dell’ecomuseo, i protagonisti irrinunciabili per ogni azione di salvaguardia, trasmissione e conservazione del patrimonio culturale locale.

Con questa finalità si prevede di andare a costruire delle MAPPE DI COMUNITA’, che descrivano come i residenti (vecchi e nuovi) vedono, percepiscono, attribuiscono valore al loro ambiente di vita, alle sue memorie e trasformazioni. Queste mappe rappresenteranno uno strumento concreto attraverso il quale le comunità locali potranno descrivere, con il supporto anche di esperti e facilitatori, quali sono i caratteri di questi luoghi (paesaggi, alberi, case, strade, acque, animali, personaggi, saperi, storie…) perché sono per loro significativi, cosa non esiste più, cosa vorrebbero conservare, migliorare o trasformare…

Questo permetterà di individuare un programma di lavoro pluriennale per l’Ecomuseo ma anche di acquisire informazioni importanti per chi governa e pianifica le scelte del territorio.

Cercheremo di rappresentare tutto ciò con creatività, attraverso disegni, la raccolta di fotografie d’epoca, testi, interviste, testimonianze scritte…

Per far questo c’è bisogno del contributo di tutti, anziani che raccontano o mostrano, giovani e adulti che fotografano, disegnano, cucinano, ragazzi che ascoltano e scoprono…

 

Mappa di comunità della Val del Lago

mappa del Lago
 

Mappa di comunità di Cavazzo Carnico

Mappa di Cavazzo Carnico
Mappa di Cesclans
Mappa di Somplago e Mena